Costruzioni Gagliano realizzazione e vendita di immobili commerciali, immobili residenziali ed uffici direzionali

Home

Quarant’anni di esperienza e serietà con un solo obiettivo:
ACCONTENTARE IL CLIENTE

Personalizzare ogni abitazione a vostro piacimento, utilizzando ottimi materiali costruttivi e di rifinitura, dando alla casa quel qualcosa in più che da noi è normalità.
Vendita diretta da impresa costruttrice senza mediatori.

Costruzioni GaglianoCostruzioni Gagliano srl ha come obiettivo della sua garanzia professionale “la qualità”, intesa come capacità di ideare, concepire, realizzare un progetto in modo innovativo, che nasce dalla scelta dei materiali, dalla coordinazione ed aggiornamento di personale specializzato, dallo studio di architetture, spazi, particolari di progetto, per arrivare alla realizzazione di opere di ingegneria civile sempre più complesse. La qualità del prodotto e del servizio offerto alla Committenza è un preciso obiettivo imprenditoriale.

Servizi


Costruzioni Gagliano srl , nel corso degli anni, ha esteso le proprie radici nel settore immobiliare realizzando importanti complessi residenziali di grande prestigio, sia per conto terzi sia in proprio, ha progressivamente ampliato il proprio raggio d’azione conseguendo importanti risultati nel settore dell’edilizia residenziale.

 

Importanti clienti privati hanno infatti affidato significative commesse e ad oggi questo settore rappresenta il 100% dell’attività aziendale.

 

News e comunicazioni

FOTOVOLTAICO SUGLI EDIFICI, NON È RICHIESTO L’AGGIORNAMENTO CATASTALE

Agenzia Entrate: la variazione va dichiarata solo se l’impianto aumenta del 15% il valore capitale degli immobili in classe D ed E

16/06/2016 – Bisogna presentare un atto di aggiornamento catastale per l’installazione di impianti fotovoltaici? Secondo l’Agenzia delle Entrate dipende da alcuni fattori.

Impianti fotovoltaici e Catasto

Con la circolare 27/E, pubblicata nei giorni scorsi, il Fisco ha spiegato che, in generale, per le installazioni fotovoltaiche realizzate su edifici e su aree di pertinenza di fabbricati o unità immobiliari non esiste l’obbligo di accatastamento come unità immobiliari autonome.

In questo caso i pannelli vengono assimilati agli impianti di pertinenza degli immobili.

Impianti fotovoltaici sui capannoni

Se gli impianti fotovoltaici sono di pertinenza di unità immobiliari a destinazione speciale e particolare, censite al catasto edilizio urbano nelle categorie dei gruppi D e E (capannoni, alberghi, ospedali, stazioni per servizi di trasporto ecc.), si ha l’obbligo di dichiarare la variazione se l’impianto aumenta il valore capitale dell’unità immobiliare di una percentuale almeno pari al 15%.

Per capire quando si verifica un aumento del valore capitale bisogna prendere in considerazione le componenti immobiliari rilevanti, cioè  il suolo (in caso di impianti a terra) o l’elemento strutturale (solaio o copertura) su cui sono ancorati i pannelli fotovoltaici, la presenza di locali tecnici che ospitano i sistemi di controllo e trasformazione, eventuali recinzioni.

Catasto, fotovoltaico e imbullonati

Ricordiamo che con la Legge di Stabilità 2016 gli “imbullonati” non vengono conteggiati nella determinazione della rendita catastale e quindi non influiscono sul pagamento delle tasse. Questo significa che i proprietari degli immobili appartenenti alle categorie D ed E hanno potuto presentare atti di aggiornamento per la rideterminazione della rendita catastale degli immobili già censiti.

In questo modo, macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo, prima conteggiati nella rendita, sono stati esclusi e i proprietari avranno un vantaggio dal punto di vista fiscale.

Per fugare ogni dubbio, sull’argomento si è espressa anche l’Agenzia delle Entrate, che con la circolare 2/E, emanata a febbraio, ha spiegato che nella determinazione della rendita devono essere esclusi anche gli inverter e i pannelli fotovoltaici. Fanno eccezione quelli integrati nelle coperture o nelle pareti e quelli che aumentano il valore almeno del 15%.

Fonte: http://www.edilportale.com/news/2016/06/risparmio-energetico-e-sostenibilita/fotovoltaico-sugli-edifici-non-%E8-richiesto-l-aggiornamento-catastale_52477_27.html

 

2