Al Rigenera Tour il tema il tema della riqualificazione del patrimonio edilizio, centrale per l’odierna filiera, sarà declinato nei suoi aspetti energetici e strutturali: coinvolgerà l’edilizia residenziale, il patrimonio immobiliare pubblico e le soluzioni dedicate al contract.

cantiere-140x105Su questi temi abbiamo fatto qualche domanda a Carlo Masenello di Alpac srl.
1. Lo scopo del Rigenera Tour è far capire che è importante abbassare il consumo energetico e cambiare il modo di costruire. La nostra platea è composta da progettisti. Norbert Lantschner sostiene che siano i primi colpevoli della mancanza di evoluzione dell’edilizia italiana. Corrisponde alla verità secondo lei? Qual è il motivo per cui ci rivolgiamo a loro?
L’affermazione di Norbert Lantschner è condivisibile nella misura in cui capiamo che i progettisti sono sicuramente “colpevoli” ma non sono i soli colpevoli. È responsabilità di tutta la filiera quanto successo negli anni, e nessuno può ritenersi escluso. La medicina forense ci ha insegnato l’importanza dell’utilizzo del DNA nella ricerca del colpevole: credo che il DNA “italico” sia sicuramente l’elemento probatorio della nostra colpevolezza. Ci rivolgiamo ai progettisti convinti che da elemento “vizioso” possano diventare elemento “virtuoso” nel momento in cui capiranno l’importanza etica del proprio lavoro e quanto essi possano essere parte attiva nel cambiamento.

Fonte: http://blog.unionephttp://www.ediltecnico.it/38857/riqualificazione-patrimonio-edilizio-accurata-analisi-delle-necessita-prima-di-tutto/rofessionisti.com/andamento-mercato-immobiliare-italiano-2016/9648/